Quattro chiacchiere con Michele

Quattro chiacchiere con Michele 

depascaleMichele De Pascale è il candidato sindaco dei democratici (Pd) alle amministrative di primavera per il Comune di Ravenna. Come ben si sa anche Lido di Dante e i problemi della spiaggia della Bassona sono strettamente connessi con chi guida il governo della città.
Una rappresentanza degli amicidellabassona lo ha incontrato se non altro per conoscere il suo orientamento verso la “pratica del naturismo” una volta che sarà insediato al Palazzo Comunale. E per riproporre una volta di più la propria proposta che già a suo tempo fu fatta avere sia al Sindaco uscente Matteucci che al resto delle autorità preposte in qualche modo in quel territorio.
De Pascale capisce e comprende, quel ex assessore al Turismo di Cervia, che escludere la possibilità di questa “pratica” sia atto negativo per il turismo di questo tratto di costa. Non ha particolari riserbi verso il naturismo purché la libertà degli uni non limitino quella degli altri. Insomma non ci sono particolari chiusure pur nel rispetto della vigente legge in materia.
Gli amicidellabassona hanno riproposto quanto già esposto in più occasioni. In pratica l’allungamento iniziale della spiaggia fino alla delimitazione del 15 luglio (in totale circa 800 metri), la possibilità di passeggiata dopo tale data fino alla Foce del Bevano, un maggior controllo da parte delle Autorità.
Pochi giorni prima di questo incontro De Pascale ha incontrato anche una rappresentanza dei commercianti di Lido che si sono allineati in qualche modo alle nostra proposta. La possibilità di non poter percorre la spiaggia in modo completo e lo spazio ridotto della spiaggia stessa ha giocato fortemente a sfavore del turismo locale che ha visto una drastica diminuzione straniera nel 2015.

Michele De Pascale si attrezza

Dal Carlino del 16.02.16e

Ingrandire per leggere

Michele De Pascale (Pd) si è attivato su facebook per ripondere ai cittadini al problema del turismo che come scrive “è un settore chiave per la nostra economia”. Forse siamo fuori tempo massimo per avere una risposta però si può sempre provare per ottenere anche un breve suo pensiero.
Nel frattempo Fidenzio Laghi ha pubblicato sul Carlino la propria opinione al riguardo. Invece di girarla solo al futuro, ci auguriamo, Sindaco l’ha messa a disposizione dei lettori. Chiede un filo in più di riguardo per la nostra minoranza, perchè di questo si tratta, ma sottolinea che anche noi portiamo un certo benessere alla collettività dando una mano ai commercianti di Lido. Fidenzio è sempre molto attento e si fa sempre carico di portare avanti questa “battaglia” che come scrive ha avuto inizio 30 anni or sono. Infatti sono tre decadi che esiste il naturismo a Lido di Dante che proprio lui con alcuni suoi famigliari ed altri compagni d’avventura ha si può dire avviato.