Il villaggio nudo

Il pub locale

Il pub è aperto pomeriggio e sera

La notizia ha fatto molto scalpore. Spielplazt, nell’Hertfordshire inglese, è un tranquillo villaggio poco lontano da Londra. Il nome della città è di origine tedesca – significa parco giochi – ed è stata fondata nel 1929 da un bizzarro signore, Isuelt Rivardson, che voleva avere una vita diciamo fuori dal comune. I suoi abitanti, una manciata, vivono una vita normale senza particolare stranezze con l’unica peculiarità che sono nudisti intransigenti e desiderano mantenere questa loro originalità ancora per molto.

Negozio llocale

Negozio locale

Non hanno nulla contro chi va a vivere nella loro comunità usando i tradizionali vestiti ma ritengono che sarebbero preferibili i nudisti al fine di non fa diventare il loro villaggio un centro per guardoni.

Non si meravigliano dello scalpore suscitato ed anche hanno accettato che una Tv indipendente britannica girasse un documentario sulla loro vita. “In fin dei conti – dicono- siamo come tutti gli altri. Il postino, il lattaio, il furgone del supermercato sanno che noi siamo così e non si meravigliano più”.

Circolo

Il circolo è l’unico punto di ritrovo del villaggio

I trentacinque residenti vanno in giro per il villaggio nudi. Si va così nella piccola bottega che vende derrate alimentari, al pub, al circolo ed i vestiti si possono indossare se uno lo desidera quando fa troppo freddo o all’esterno nella manutenzione dei giardini.
Difendono la loro libertà di stare nudi accettando anche abitanti vestiti. Però… se qualcuno come di recente è accaduto cerca di acquistare casa ha facilità all’acquisto se è un nudista altrimenti il prezzo lievita.

Di recente hanno accettato di essere filmati, ma trapela, per un semplice motivo: desidera attrarre gente giovane nel loro villaggio. Infatti l’eta media di queste persone è abbastanza elevata e se non vi è un ricambio il villaggio scomparirà.