PRIMA PAGINA

Lido di Dante| Comitato Cittadino
Vale quello eletto con pubblica votazione

Il Consiglio Territoriale del Mare (di Ravenna) fa sapere che lo stesso consiglio, riunitosi mercoledì (7 febbraio), ha confermato il riconoscimento del Comitato Cittadino (di Lido di Dante) nella composizione seguita alla sua pubblica elezione, con la presidenza in carica a Minichini. La deliberazione consiliare è stata poi trasmessa all’amministrazione comunale per presa d’atto. Questo il breve comunicato apparso su Facebook a seguito della vicenda in cui si sviluppò un secondo comitato cittadino che prese vita dall’iniziativa di alcuni componenti che lasciarono il Comitato eletto con regolari votazioni. Il Consiglio Territoriale del Mare ha quindi rimesso ordine in questa vicenda molto poco chiara che aveva pesantemente esacerbato gli animi dei residenti della frazione ravennate.


Lido di Dante, 2 febbraio 2018
ALL’ASSESSORE AL TURISMO DEL COMUNE DI RAVENNA
per conoscenza:
PRESIDENTE CONSIGLIO TERRITORIALE Area 10 – del Mare
OGGETTO: richiesta area cani a Lido di Dante – stagione 2018.
Nella stagione estiva si intensifica il deprecabile fenomeno dell’abbandono di animali domestici
anche in virtù delle molte limitazioni e dei numerosi divieti alla circolazione degli animali imposti dalle Autorità locali, soprattutto nelle zone turistiche. La Regione Emilia Romagna, con la Legge 27/2000 ha manifestato la volontà di promuovere e disciplinare la tutela degli animali, di condannare gli atti di crudeltà contro gli stessi, i maltrattamenti e l’abbandono, al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo e animali. Sulla scorta di ciò, nell’Ordinanza balneare che ogni anno emette, la Regione dà facoltà ai Comuni, [segue Richiesta-area-cani-a-Lido-di-Dante-stagione-2018-1]


Siberia| Tuffo da coraggiosi 

C’è neve e gelo ovunque. Ma in Siberia pare che la neve e il gelo poco importi perchè sembra che lo sport nazionale sia il tuffo nel buco ricavato sulla lastra di ghiaccio. Il quotidiano locale riporta con grande enfasi questo avvenimento che da noi fa gelare solo a vederlo.


Lido di Dante| Chi sono i frequentatori della Bassona?
E da dove arrivano? 

Da chi è composto il turismo naturista della spiaggia di Lido di Dante, detta Bassona?
Una vera e propria analisi non è mai stata fatta. Quel che sappiamo è che il numero dei frequentatori in stagione estiva è alto.
Una parte è proprietaria di seconde case, ha acquistato qui perchè piace frequentare la spiaggia. Poi c’è una parte di turisti naturisti che affitta per un determinato periodo di tempo specie nei mesi più caldi.
Costoro e quelli di cui sopra sono coloro che, fermandosi più a lungo, danno una mano all’economia del “borgo”.
Il resto, la maggioranza, sono coloro che arrivano la mattina e vanno via la sera oppure nei week end sostano per una notte.  Vengono dalle regioni più disparate, spesso anche lontane, sobbarcandosi un viaggio che nella stagione estiva non è dei più semplici. Tra questi moltissime persone provengono anche dalle cittadine della provincia ravennate o da Forlì e Cesena.
Ora sembrerà assurdo ma c’è chi con il traffico autostradale, pur abitando in riva la mare, preferisca arrivare fin qui per avere una giornata di libera libertà, senza come ha dichiarato da alcuni avere degli stracci bagnati addosso. Queste persone, spesso anche famiglie, arrivano da luoghi come Rimini, Riccione,Cattolica e dintorni.
Non va dimenticato l’apporto turistico del campeggio naturista – una parte di questo è dedicato alla pratica – che nel pieno della stagione vede tutti i posti esauriti. Campeggiatori che sfociano sulla spiaggia. Molti dei quali stranieri.
E i locali? Rari, molto rari, snobbano la spiaggia, come se non ci fosse. E pensare che hanno una piccola miniera d’oro e non sanno sfruttarla.